Partiamo dall’inizio, per semplicizzare la lettura e farti comprendere, davvero, di cosa sto per raccontare.

 

La brand reputation è la percezione che gli altri hanno del tuo brand. È, semplicemente, il come gli altri, per l’appunto, ti reputano. E, senza dubbio, non è affatto complicato capire che migliorare, con l’intento di accrescere, la propria brand reputation è alla base di una sana attività di comunicazione.

 

Del cosa siano i social media è, più o meno, noto a molti: sono quell’insieme di strumenti che favoriscono l’interazione sociale attraverso internet, il mondo digitale.

 

Ora, cosa c’entrano i social media con la brand reputation e, quindi, le aziende? Anche questa risposta è alquanto scontata. Oggi, vince chi è social. Nulla di più semplice. Le aziende stanno, ancor troppo lentamente, comprendendo il potere dei social. Di passi in avanti ne sono stati fatti, ma ancora piccoli se si considerano le inestimabili potenzialità del mezzo. E, ricorda: più tarderai più dovrai fare i conti con chi ha scoperto il potere dei social molto prima di te.

Social Media

 

Il segreto del funzionamento dei social media non è scritto nei libri, ma è semplicemente insito nella natura stessa dell’uomo, nelle dinamiche sociali: siamo creature sociali con un disperato bisogno di interazioni sociali. Amiamo far parte di gruppi, di ascoltare storie, condividere esperienze. Insomma, vogliamo far parte di realtà di persone che condividono alcuni nostri stessi interessi e valori. Ecco, i social media nascono per rispondere, in parte, a questi fabbisogni naturali.

 

Ecco perché mai mi stancherò di dire che gli utenti si connettono ai social per interagire, non per comprare. Motivo per il quale le aziende, oggi più di ieri, hanno bisogno di esistere online e, soprattutto, di ispirare fiducia nei confronti degli utenti e tutto ciò lo si costruisce creando una edificante brand reputation. Più cercherai di vendere meramente i tuoi prodotti e più non ci riuscirai. Più, invece, cercherai di fidelizzare i tuoi seguaci, chi quotidianamente interagisce con il tuo brand, e più riuscirai a far sì che le persone ti seguano, si fidino e, poi, acquistino. Più racconterai loro delle esperienze, più ascolterai le loro storie, più ti adatterai allo straripante fenomeno di comunicazione orizzontale che ci ha investiti e più ti avvicinerai al successo. Certo, non è un concetto semplice per chi è abituato ad investire 1 oggi, e guadagnarne 2 domani. Evitare quest’ultimo approccio equivale ad una apertura mentale, una lungimiranza che dovrebbe essere propria di un imprenditore che merita di esser chiamato così.

 

E tu, pensi di curarla nel modo corretto la tua brand reputation?