Qualcuno ti ha parlato dei social network, li utilizzi ogni giorno per far sapere ad amici e parenti quello che fai ma – sono certo – non conosci il loro potenziale.

Ecco, fermati un istante e scopri come i social possono cambiare la tua azienda.

Per descriverti il concetto con un necessario semplicismo: immagina di vendere prodotti fantastici, avere un locale sulla strada commerciale più popolata di sempre ma tenere sempre le vetrine chiuse e/o sporche. Ecco, quello sei tu.

Voglio lasciarti dei numeri che potresti considerare esemplificativi: oltre 31 milioni (dato gennaio 2017) sono gli utenti social attivi in Italia, di questi mediamente trascorrono 2,5 ore al giorno sui social. Ora, non ti resta che immaginare quanto un corretto utilizzo del mezzo possa aiutare la tua azienda.

Nell’epoca della comunicazione a tutti i costi, della perenne paura di rimanere senza connessione che aleggia su di noi, del mostruoso vortice del pubblico ergo sum svolgere una accurata attività di Social Media Marketing ti porterà dei benefici che, oggi, neanche riesci a pensare.

Come ben sai il mondo del web marketing è in continua evoluzione, come una piccola palla di neve che precipita veloce dalla vetta e man mano che scende assorbe neve e si ingrossa. Ecco, più il web marketing corre e più le possibilità ad esso legate divengono infinite, straordinarie. Il mercato è instabile, ormai è noto: ed è in questo limbo di novità che assume un ruolo da attore protagonista il social media marketing: l’attività di vendita attraverso i social media. Tout court.

Diversificare le attività di business è necessario quanto essenziale: ci sono i colossi, le multinazionali, che rendono sia online che offline. Con non pochi investimenti. Poi ci sono le realtà locali, le piccole attività commerciali che sono il vero valore dell’economia, il vero traino che stanno iniziando, ora, al massimo ieri, ad approcciarsi con il digitale e, quindi, con il mondo dei social media. Pare che l’idea di esistere in rete, di avere un’identità digitale, stia crescendo e tutto ciò dovrebbe tradursi con la volontà da parte dei piccoli imprenditori di investire. Molti sono i freni da parte di questi ultimi e le motivazioni rientrano nel campo delle competenze e delle risorse e tempi a disposizione per svolgere l’attività. Invece, chi ha percepito l’inestimabile ed incalcolabile – diciamocelo – potere del social media marketing è riuscito ad aggiungere alla vendita classica quel quid in più necessario, essenziale.
Altro tema, da non sottovalutare affatto, è la possibilità di sponsorizzare i propri contenuti digitali attraverso i Social, ed in questo caso soffermiamoci su Facebook: secondo un recente sondaggio sul  Local Marketing 2017 promosso da Brandmuscle su di un campione di oltre 2mila unità locali, parrebbe che il 74% delle attività commerciali possiede una propria pagina Facebook, ma solo il 24% di questi effettuano sponsorizzazioni. Ergo, l’advertising è un mondo tutto da esplorare per tutti coloro che voglio che le proprie attività digitali riescano ad ottenere la famosa conversione, vendita. (P.P.C.) E non farlo equivale a rimanere annichiliti in un mercato variabile con competitor importanti che saturano il settore e, sicuramente, toccano il ROI (Return of Investiment) – questo sconosciuto.

Arriverà il giorno (non molto lontano) in cui i più scopriranno il valore del social media marketing, ne sono certo. In fondo, non praticarlo equivale ad avere a disposizione un locale sulla via più popolata della città, tra migliaia di negozi, ma lasciarlo chiuso e/o all’incuria più totale.

Cogliere i vantaggi di tutto ciò risulta lungimirante ai fini del miglioramento della propria brand reputation. Esistere in rete ed avere un valore può essere tradotto in business.
“Eppur qualcosa si muove” direbbe qualcuno. Pare che la tendenza all’utilizzo dei social media stia aumentando, per fortuna. Saperli usare, poi, e tutt’altro.