Di seguito un prezioso contributo di chi ha fatto di Telegram un vero strumento di marketing: Flavius Florin Harabor, web developer, consulente web marketing e, per l’appunto, Telegram specialist. Buona lettura…

 

 

 

Telegram viene identificata molto spesso come semplice applicazione per la messaggistica istantanea, però non è così. Questo perché ormai siamo davanti a uno strumento che dà alle persone la possibilità di comunicare con amici, colleghi e parenti, ma allo stesso tempo intorno a questo progetto sono nati tantissimi altri strumenti che rendono Telegram un coltellino svizzero per il business.

 

Il progetto Telegram ha delle applicazioni mobile e client desktop sviluppati in maniera quasi eccellente, offrendo così un sistema di messaggistica sicuro, garantendo la possibilità di condivisioni di file di grandi dimensioni e da la possibilità di comunicare con moltissime persone in contemporanea.

 

Andiamo a scoprire insieme quelle che sono le principali caratteristiche di questa applicazione mobile e desktop che ti semplificano la vita.

 

Che cos’è Telegram?

 

In poche semplice parole Telegram è un’applicazione basata sul cloud computing, focalizzata su velocità e la sicurezza dei propri utenti. Allo stesso tempo l’applicazione è super rapida, aperta, distribuita, semplice e gratuita. Puoi utilizzare Telegram con tutti i tuoi dispositivi contemporaneamente e i tuoi messaggi si sincronizzano istantaneamente su qualsiasi tuo smartphone, tablet o computer.

 

Telegram ha un client ufficiale per ogni sistema operativo mobile (Android, iOS e Windows Mobile) e per ogni sistema operativo desktop (GNU/Linux, Windows e Mac OS), ma anche per smartwatch (Android Wear). Non solo Telegram è integrato anche all’interno del browser Opera e ha anche un client web.

 

Con Telegram, puoi inviare messaggi, foto, video e file di ogni tipo (doc, zip, mp3, etc.), con l’unico limite posto sul peso dei file inviabili. Infatti non si possono inviare file superiori a 1.5 GB. E se non vuoi salvare dati nel tuo dispositivo, puoi sempre tenerli nel cloud.

 

Non solo con Telegram hai la possibilità di creare dei piccoli gruppi di persone, composti da soli 200 membri, così come puoi creare supergruppi che possono arrivare fino a 100.000 membri.

 

Se invece vuoi una comunicazione uno a molti, allora anche a te Telegram offre i Canali che ti permettono di diffondere messaggi a un pubblico illimitato.

 

Indipendentemente dalla tipologia di chat (one-to-one, chat segreta, chat di gruppo o canale), Telegram supporta le risposte, menzioni e hashtag che aiutano gli utenti comuni, ma anche coloro che scelgono di utilizzare questo sistema di messaggistica a mantenere in ordine e rendere efficienti le comunicazioni nei gruppi con molti membri.

 

Adesso che abbiamo scoperto un linea di massima che cos’è Telegram, andiamo a vedere come Telegram può essere utilizzato per il tuo business.

 

Messaggi Salvati

 

Quando crei il tuo profilo Telegram di default avrai uno spazio illimitato all’interno del quale potrai inviare file, note audio, video messaggi, inoltrare messaggi da gruppi o canali.

Questo spazio sarà accessibile solo a te e soltanto a te, che potrai utilizzare come agenda per prendere appunti, salvare link per un eventuale appuntamento o call con un cliente.

 

Si può dire che l’unico limite nell’utilizzare questa funzione per il proprio business è dato dall’immaginazione.

 

Gruppi e SuperGruppi

 

I gruppi e i supergruppi offrono la possibilità, a chi sceglie di utilizzare Telegram per il proprio business, di instaurare un rapporto diretto e umano con i propri clienti o potenziali. I gruppi e i supergruppi di Telegram possono essere utilizzati per fare indagini di settore, salvare i dati relativi a una riunione, scambiare file tra i vari reparti dell’azienda.

 

Così come per i Messaggi Salvati, anche per quello che riguarda l’utilizzo dei gruppi e i supergruppi di Telegram in ambito business sono limitati alla fantasia o l’immaginazione di chi li utilizza.

 

I canali

 

I canali di Telegram sono uno strumento di condivisione e di promozione dei contenuti. Come avevo accennato prima a differenza dei gruppi e i supergruppi, i canali di Telegram si caratterizzano per una comunicazione mono-direzionale. Quindi solo chi crea il canale o gli eventuali amministratori autorizzati hanno la possibilità di gestirlo, postando messaggi e contenuti di vario genere.

 

Quindi se scegli di utilizzare Telegram per il tuo business ecco che i canali diventano una newsletter molto più veloce e a portata di mano. Inviando in modo molto più veloce una comunicazione identica a tutti gli iscritti. Infatti i tempi di consegna di un messaggio inviato attraverso Telegram agli iscritti al canale è istantaneo.

 

Questo significa che si ha una newsletter molto più pratica e più veloce.

 

Non solo i canali Telegram sono il posto ideale per attrarre le persone interessate al tuo brand, stimolando la loro curiosità con contenuti ad hoc.

 

I Bot

 

Dopo i messaggi salvati, i gruppi e i supergruppi, ma soprattutto dopo i canali, ecco che per chi sceglie di utilizzare Telegram per il proprio business arriva un’altra risorsa, cioè i bot.

 

Per chi non lo sapesse i bot altro non sono che delle applicazioni sviluppate da terze parti e che vengono eseguiti all’interno dell’applicazione Telegram. Gli utenti possono interagire con i bot inviando loro messaggi, dando dei comandi o richieste in linea. Un’altra cosa da dire e allo stesso tempo molto interessante, è che i bot di Telegram utilizzano gli stessi dati di una chat, quindi molto di meno rispetto ad una applicazione dedicata per lo stesso identico servizio, che il bot in questione offre.

Insomma i bot rispettano la filosofia con cui l’applicazione Telegram è stata sviluppato.

 

Quindi Telegram ti permette di usare i bot per gestire le domande o le richieste che arrivano alla tua azienda, dandoti anche la possibilità di settare delle risposte predefinite su diversi argomenti oppure rispondere in modo diretto alle domande dei clienti.

 

Se vengono impostate delle risposte automatiche il bot potrebbe rispondere alle domande con il listino prezzi, punti vendita, cataloghi, il meteo, etc.

 

Tutto questo esiste grazie al fatto che Telegram offre agli sviluppatori delle API aggiornate, facili da studiare e allo stesso tempo da la possibilità a chi possiede le capacità di creare un proprio bot personalizzato.

 

Telegram Passport

 

Se sei uno sviluppatore o il proprietario di un servizio che richiede un ID reale sicuramente Telegram Passport è la soluzione migliore che puoi utilizzare.

 

Dal punto di vista di un servizio che richiede l’ID del mondo reale, il processo si presenta così:

 

  • L’utente clicca sul bottone “Accedi con Telegram” sul tuo sito web o nella tua app.
  • Parte la richiesta dei dati di cui avete bisogno per autentificare l’utente.
  • L’utente accetta la tua politica sulla privacy e accetta di condividere i propri dati con il tuo sito o la tua applicazione.
  • A questo punto l’app Telegram dell’utente scarica e decrittografa i dati richiesti dalla memoria crittografata end-to-end su Telegram.
  • Se alcuni dei dati richiesti sono mancanti, l’utente può aggiungerli al proprio Passaporto Telegram a questo punto.
  • L’app dell’utente cripta nuovamente i dati con la tua chiave pubblica e te la invia.
  • Il sistema controlla gli errori e va a richiedere nuovamente all’utente di inserire gli eventuali dati mancanti o non valido.
  • Se tutto è andato bene, ecco che l’utente finale si è registrato.

 

Questa lista serve per far capire quanto il sistema di autenticazione attraverso Telegram Passport possa essere un’ottima soluzione, molto più sicura e facile per far accedere i tuoi clienti a dei servizi dedicati.

 

Strumenti esterni

 

Grazie alle API gratuite, aggiornate costantemente, ben documentate e illimitate nelle funzioni, moltissimi tool on-line e software hanno integrato oppure supportano Telegram. Prima accennavo al fatto che il team di sviluppo del browser Opera ha inserito Telegram nel proprio browser, oltre a loro troviamo all’interno del tool editoriale di social media management PostPickr e anche il servizio IFTTT.

FOTO Tratta da comocity.it

 

Conclusione

 

 

La lista delle funzioni che Telegram ti mette a disposizione e che puoi utilizzare all’interno di questa applicazione – o meglio questo ecosistema – per il tuo business è immensa, diciamo che queste sono solo alcune delle funzioni senza le quali non puoi iniziare il tuo cammino.

 

Ho cercato di elencarti per ognuna di queste funzioni quelle che sono le caratteristiche principali, invitandoti così alla scoperta delle altre caratteristiche non segnalate. Sicuramente il fatto che Telegram ti offre anche un super editor delle immagini, il supporto degli hashtag, la possibilità di modificare i messaggi entro 48 ore dall’invio, il fatto che i dati vengono salvati in cloud e sul tuo dispositivo sono disponibili solo delle copie in cache lasciando libera la memoria del dispositivo. Sono altre caratteristiche che dovrebbero spingerti a valutare sempre di più l’utilizzo di Telegram per il tuo business.